L’autrice

Claudia Durastanti (Brooklyn, 1984) è una scrittrice e traduttrice.

Il suo romanzo d’esordio Un giorno verrò a lanciare sassi alla tua finestra (Marsilio, 2010) ha vinto il Premio Mondello Giovani ed è stato finalista al Premio John Fante. A Chloe, per le ragioni sbagliate (Marsilio, 2013) è stato finalista al Premio Fiesole, il Premio Zocca e al Premio Maria Teresa di Lascia. Nel 2015, il suo racconto «Cleopatra va in prigione» è stato incluso ne L’età della febbre, l’antologia sui migliori scrittori italiani under 40 pubblicata da minimum fax. Il racconto successivamente è diventato una novella, Cleopatra va in prigione (minimum fax, 2016), in via di pubblicazione nel Regno Unito (Dedalus, 2019) e in Israele (Keter).

Nel 2015 è stata una Italian Fellow in Literature all’American Academy in Rome.

Nel 2017 ha ideato il Festival of Italian Literature in London insieme ad altri scrittori e giornalisti che vivono a Londra. Alcuni dei suoi pezzi sono stati pubblicati su «The Los Angeles Review of Books», «The Serving Library», «Nero Magazine», «Rolling Stone Italia» e ha scritto a lungo di musica per il Mucchio Selvaggio.

Ha tradotto Joshua Cohen, Donna Haraway, Ariel Levy, Nickolas Butler e altri autori americani in italiano. Il suo nuovo libro La straniera verrà pubblicato dalla La Nave di Teseo a febbraio 2019. Al momento collabora con «La Repubblica» e vive a Londra.